Blog

Case in Legno e Terremoto

Il quarto video di Woody Solution parla del comportamento delle case in legno in caso di terremoto.

 

LE CASE IN LEGNO SONO SICURE IN CASO DI TERREMOTO?

Il problema della sicurezza sismica delle case è in questo periodo di grande attualità, ma purtroppo, come spesso accade a seguito di eventi come quelli di cui siamo oggi testimoni, la concitazione e la carica emotiva dei media creano confusione su un argomento che invece deve essere affrontato con rigore scientifico e competenza tecnologica.

Innanzitutto è necessario sottolineare che la prestazione antisismica di un edificio è prevalentemente legata alle modalità della progettazione, e non unicamente ai materiali utilizzati.

Il legno è certamente un materiale le cui proprietà intrinseche ottimizzano la resistenza sismica di un edificio, ma questo non è sufficiente. L’attuale normativa definisce in modo preciso e dettagliato le regole e i parametri da rispettare perché una casa, che sia in muratura, in cemento armato o in legno, possa essere definita antisismica.

Di seguito elenchiamo una serie di motivi con l’intento di spiegare perché il legno può essere annoverato tra i materiali da preferire in una zona sismica.

Sette cose da sapere…

Fonte: Promolegno

  • Il legno è molto più leggero degli altri materiali da costruzione. Poiché le forze agenti su una costruzione in caso di sisma sono proporzionali alla massa della costruzione stessa, essendo la massa del legno circa ¼ di quella del calcestruzzo, la sollecitazione sismica avrà un impatto proporzionalmente inferiore.
  • Il legno presenta un comportamento meccanico particolarmente favorevole, se confrontato con la sua massa. A parità di massa, la resistenza meccanica del legno è fra le migliori in assoluto. Questo significa che le strutture in legno sono in grado di assorbire molto meglio di altri materiali anche forze e sollecitazioni importanti.
  • Per le sue caratteristiche meccaniche, il legno è naturalmente elastico e quindi sopporta facilmente una lieve deformazione: questo si manifesta in modo positivo in particolar modo durante l’azione del sisma, in quanto la minor rigidezza (cioè la maggiore deformabilità) della costruzione permette di meglio assorbire l’onda sismica.
  • L’edificio in legno non è mai un corpo monolitico, ma è formato da diversi elementi (di regola parete e solaio) uniti tra loro attraverso connessioni meccaniche (detti anche giunti o collegamenti). Queste, se ben progettate e realizzate, favoriscono la deformabilità della costruzione e contribuiscono a dissipare l’energia sprigionata dal sisma, evitando così il crollo della struttura. Di fatto, la sicurezza sismica di un edificio in legno dipende anche dalle connessioni e dalla loro corretta progettazione.
  • I moderni edifici in legno sono progettati privilegiando l’utilizzo di elementi piani, come le pareti e le solette di pannelli X-Lam (legno massiccio a strati incrociati) o il telaio di legno ricoperto di pannelli OSB (Oriented Strand Board) in caso di struttura intelaiata. Le costruzioni a elementi piani sono più resistenti in caso di sisma rispetto alle costruzioni eseguite con elementi lineari (per esempio le strutture a pilastri) perché la rigidezza e la resistenza della struttura sono distribuite su tutta la costruzione e non sono concentrate in pochi punti.
  • L’X-Lam,il più tecnologico tra i cosiddetti “legni ingegnerizzati” (che comprendono anche il legno lamellare), risulta essere un materiale particolarmente adatto in caso di sisma. E’ resistente e rigido poiché grazie alla sua composizione a più strati incrociati, cioè ruotati di 90° uno rispetto all’altro, è in grado di assorbire e di trasmettere alle fondamenta sollecitazioni e forze provenienti da ogni direzione.
  • Dopo un terremoto (o altri eventi distruttivi come gli incendi), l’edificio in legno è più facilmente riparabile rispetto alle costruzioni tradizionali, infatti si possono facilmente sostituire le parti e le connessioni danneggiate ed, in alcuni casi, è possibile recuperare la sua portanza e renderlo nuovamente abitabile, consentendo ai proprietari di recuperare parte del patrimonio distrutto dall’evento naturale.

Related Posts

come è fatta una casa a Telaio?

L’ottavo video di Woody Solution parla del sistema costruttivo a Telaio.   COME E’ FATTA UNA CASA A TELAIO? Uno dei sistemi costruttivi più collaudati per la realizzazione di case in legno è senza dubbio il sistema a telaio o “Platform Frame”. Le origini di questo sistema, nato in America settentrionale, risalgono al periodo della

Come si comporta una struttura in legno soggetta a incendio?

Il settimo video di Woody Solution parla del comportamento al fuoco di una struttura in legno.   COME SI COMPORTA UNA STRUTTURA IN LEGNO SOGGETTA A INCENDIO? Opinione comune e diffusa è che dove c’è legno, c’è rischio di incendio. Il legno brucia, e ciò è vero, perché il legno è un materiale combustibile. Questo

Quale Iter burocratico segue la realizzazione di una casa in legno?

Il sesto video di Woody Solution parla dell’iter burocratico che segue una casa in legno. QUALE ITER BUROCRATICO SEGUE LA REALIZZAZIONE DI UNA CASA IN LEGNO? Ancora oggi in Italia per la maggior parte delle persone la casa in legno è una casetta di piccole dimensioni, magari venduta in megastore accanto agli articoli da giardinaggio…